martedì 23 febbraio 2010

Con le mani in mano... ma non sempre!

7 commenti:

  1. Molto molto belle! brava la fotografa!

    RispondiElimina
  2. Un tuffo negli anni 50 e subito sotto uno scorcio che sembra arrivare da uno di quei posti senza tempo.. come un paesino sardo, greco o siciliano.. bello viaggiare nel tempo e nello spazio senza muoversi dalla sedia. Potere evocativo delle immagini.

    RispondiElimina
  3. ESATTAMENTE!!! è veramente straordinario come sia possibile tuffarsi in altre epoche o ritrovarsi in altri luoghi con uno scatto!
    si crea l'ambiente giusto e voilà!!
    beh... proprio senza muoversi dalla sedia no.. scarpino parecchio per queste foto!!

    RispondiElimina
  4. eheheh eh beh tu sì.. ma io che le guardo viaggio seduto :)

    RispondiElimina
  5. L'ustionato26 febbraio 2010 22:29

    Inno fotografico alle mani.
    Corte , lunghe,piccole, grandi, scarne o cicciottelle, giovani o vecchie, giunte in preghiera o "parlanti" con gesti di monito,intimazione,coccole etc.etc..
    Grazie per aver dato risalto a questo vitale mezzo della nostra esistenza.
    Avete mai provato a bendarvi le mani e non usarle anche solo per un giorno?

    RispondiElimina
  6. Beh.. non ho mai provato a fare a meno della mia mano sinistra! tanto meno a ustionarmi con l'olio... ma immagino la gran seccatura!
    in ogni caso, si è ripreso benissimo!!
    grazie!!

    RispondiElimina